Come scrivere annunci attraenti e persuasivi per il tuo Business

on

Ci sono delle tecniche che si possono applicare e testare per fare in modo che l’annuncio sia più attraente e quindi persuada con il nostro messaggio l’utente generando in lui una reazione o al click o lasciare un commento nel caso delle Facebook Ads (advertising, pubblicità su facebook).

Ecco alcuni modi per suscitare reazioni in chi legge:

Domande:
Molti esperti di copy persuasivo affermano che il nostro cervello è più attratto dalle domande rispetto ad una affermazione.

Questo perché la domanda innesca un processo nella nostra mente per cui una domanda necessita di una risposta, ancora meglio se la domanda parla di noi e di una nostra esigenza.

“FOCALIZZATI SU UN PROBLEMA E FAI UNA PROMESSA SPECIFICA” (prometti una soluzione)

Tipo (Sai che puoi dimagrire fino a 3 chili in un mese senza rinunce?) oppure (Hai problemi a perdere peso perché ti costa troppo rinunciare a quello che ti piace?) oppure (Hai problemi di peso?) quindi una domanda che faccia sentire l’utente che l’annuncio sta parlando proprio di lui.
Specificare bene il problema.
Specificare bene a chi è rivolto il problema.
Il tuo prodotto o servizio risolve un problema, individualo perché è avvertito da uno specifico gruppo di persone e nell’annuncio devi fare leva proprio su questo aspetto.
– Fai leva sul problema
– Incuriosisci
– Fornisci una soluzione al problema (chi entra in contatto con te avrà la soluzione)

Incuriosisci:
Gli esseri umani sono per natura curiosi, la curiosità “motiva” le persone, quindi annunci che generano curiosità hanno più probabilità di essere letti e di suscitare una reazione al contattarci in chi legge.

Alcune parole usate per incuriosire:
– Ecco
– Questo
per far capire a chi legge che cliccando o contattandovi troverà la soluzione che cerca.

Esempio: “Vuoi migliorare il tono muscolare? Ecco tutte le informazioni.“

Call to action:
Richiama sempre l’utente ad un’azione specifica con parole tipo:
– Clicca ora
– Adesso
– Scopri
– Informazioni
Facebook ha implementato anche queste funzioni nelle pubblicità quindi si possono inserire direttamente nel post sponsorizzato

Esempio: “Vuoi aumentare i tuoi clienti? Ecco tutte le informazioni, clicca adesso su “Contattami” per sapere tutti i Segreti di come è possibile farlo senza stress!”

Inserire sempre la Call to Action in tutte le inserzione che si creano.

 

Gratis:
Anche se è una parola stra-usata funziona sempre nella testa di chi legge, quindi questa parola sia nel titolo che nel testo potrebbe attirare l’attenzione dell’utente.

Prevedi una Risorsa gratutita da poter specificare direttamente nell’annuncio…se non hai una risorsa gratuita, anche una Consulenza Gratuita può Fungere da Risorsa.

Esempio: “Vuoi miglioare il tuo business? Ecco tutte le informazioni, clicca adesso su “Contattami” per sapere tramite una Consulenza Gratuita come è possibile farlo da Subito!”

Scarsità:
La scarsità è uno dei Pilastri fondamentali della persuasione, induce le persone ad acquistare o a fare azione su Facebook è poco usata negli annunci la scarsità quindi può essere un buon test da fare per distinguersi.

Esempio: “Vuoi avviare una tua azienda online? Ecco tutte le informazioni, clicca ora su “Contattami” per sapere tramite una Consulenza Gratuita come è possibile farlo da subito! Potrò seguire solo 5 persone per i prossimi 2 mesi in questo percorso quindi sbrigati a contattarmi, solo però se ci tieni a diventare un imprenditore”

Riprova Sociale:
Spesso le persone per decidere in merito ad una questione osservano cosa fanno gli altri, quando non abbiamo abbastanza informazioni in merito ad una situazione, osserviamo cosa fanno gli altri, si può essere influenzati o da una persona che conosciamo, o da molte persone che non conosciamo, usando questa tecnica su Facebook si può ipotizzare di usarla tramite il Campo “Connessioni” presente quando stiamo targettizzando la nostra Facebook ADS, andando a decidere di mostrare le nostre inserzioni anche (o solo) agli amici di chi à già connesso alla nostra pagina fan su facebook. A questo punto gli utenti che vedranno l’inserzione noteranno che la pagina già piace ad alcuni loro amici e questo potrà fungere da leva di riprova sociale. Oppure la riprova sociale potrebbe essere usata anche nel testo dell’annuncio.

Esempio: “Vuoi dimagrire? Ti do un motivo per scegliere me! 243 persone mi hanno già Scelto” clicca ora su “Contattami” per sapere tramite una Consulenza Gratuita come è possibile farlo subito e senza rinunce!”

 

Info utili
Cerca sempre di rimarcare a cosa l’utente andrebbe incontro se non segue le tue indicazioni.

Anticipa le possibili obiezioni dell’utente mettendo in maiuscolo alcune parole strategiche. Questo perché le parole in maiuscolo sono quelle parole su cui il potenziale cliente potrebbe generare domande e mettendole in maiuscolo si anticipano le risposte delle possibilei domande nella testa del futuro cliente.

Gli esseri umani possono percepire il significato delle parole in meno di 1/300 di un secondo. La maggior parte delle persone non legge interamente i contenuti, ma fa una scansione delle pagine. Una ricerca svolta, ha dimostrato come il 79% dei partecipanti ad un test dove gli veniva fatta leggere una pagina, scansionano ogni nuova pagina leggendo solo il 16% del testo parola per parola.

Inoltre a livello istintivo, gli esseri umani sono in grado di fare una distinzione tra ciò di cui hanno bisogno in un dato momento e ciò di cui non hanno bisogno, a livello di subconscio senza dover passare attraverso un più elevato livello di elaborazione mentale. Gli psicologi chiamano questo comportamento “satisficing“.

 

Come scrivere un copy persuasivo?

Il segreto sta nel trovare quelle parole che vanno ad attingere maggiormente a quei bisogni istintivi e problemi del target a cui ci si rivolge e metterle dove saranno il più possibile visibili all’interno dell’annuncio.

Da dove iniziare?

Gli esperti dicono che:

“Se si vogliono aumentare le conversioni, è necessario capire chi è esattamente il target di riferimento, che cosa sta cercando, ciò che conta per lui e quali sono i suoi motivi di problemi e di frizioni.”

Bisogna quindi imparare a recepire ed integrare negli annunci le parole che vengono usate dal target, per descrivere i propri prodotti o servizi (sia in senso positivo sia negativo) in modo che durante la lettura si attivi quella parte del cervello (nota come l’amigdala), che gestisce le emozioni.

L’acquisto da parte di un futuro cliente è sempre per la maggior parte dei casi indotto dalle emozioni, ovvero dalle sensazioni che proverà dopo aver acquistato la soluzione al suo problema!

Al Tuo successo

 

Alessandra Blandino e Veronica De Andreis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *